Luca

Venerdì, 05 Febbraio 2016 13:36

Linux e il punto decimale

Per chi lavora in ambito scientifico c'è molta differenza tra il punto e la virgola per i decimali. In Italia infatti per il decimale viene usata la virgola (3,3 per esempio). Ma se hai a che fare con il resto del mondo, specie in ambito scientifico, il decimale è caratterizzato dal punto (3.3). In Windows si va al pannello di controllo e si cambiano le impostazioni della lingua, ma su Linux?

Mercoledì, 20 Gennaio 2016 13:50

Posizione personalizzata di moduli in joomla

Sono diventato matto di recente nel cercare di posizionare dei moduli appena sotto un articolo nel cambiare template di joomla. E poi ho scoperto la cosa più facile del mondo.

Mercoledì, 13 Gennaio 2016 16:44

K2 per joomla: un "monte" da scalare

E niente... il mio sito, così come quello di Decores (ma soprattutto quello) girano e funzionano, ma non sono carini da vedere.... ne da usare quando si cercano nel mio caso degli articoli, nell'altro delle foto...

Da giorni sto cercando e cercando il modo migliore per innalzare il livello dei sue siti....e.... data la mia ignoranza ed il poco tempo a disposizione per questi lavoretti mi trovo ad ammettere che non avevo mai sentito parlare di K2. E così come per Joomla m irimetto a studiare, aiutato da chi ha già scritto a riguardo. In particolare ho trovato utili dei video su youtube, e ovviamente i tutorial sulla pagina dell'estensione.

La domanda fondamentale da farsi è "Che cos'è K2?"

Sabato, 26 Dicembre 2015 20:47

Buon compleanno sito

Benvenuti! Questo è il mio sito personale.

E così è passato un anno.

Un anno da quando nella rilassatezza di un pomeriggio di Natale iniziavo a giocare con Joomla! per fare esperienza nel costruire un sito e poter (o meglio cercare di) produrre qualcosa di carino per DecoRes.

Ho imparato molte cose, ma ancora ho tanto lavoro da fare sia per il suo che per il mio sito... soprattutto nell'aspetto grafico. Per www.decores-cs.com dovrò prima cercare di terminare i contenuti, dato che grazie anche a molti feedback vanno curate meglio le foto in sè per sè, ma anche la loro presentazione grafica, oltre al contenuto  delle descrizioni.

Per questo invece ancora ho da fare riguardo i tag per suddividere gli articoli, provare a realizzare la doppia lingua, ma anche inserire qualcosa sul mio lavoro, ammesso che importi a qualcuno.

Posso comunque riportare alcuni dati interessanti dalle analisi di statistiche. Dal 3 Agosto (quando ho iniziato a monitorare lucaserenelli.it) ad oggi ho avuto:

494 sessioni della durata media di 1:54, eseguite da 376 utenti con 1431 visualizzazioni di pagina e 2.9 pagine a sessione. La frequenza di rimbalzo di queste sessioni è stata del 66%, cioè 1/3 delle persone ( poco più di un centinaio) ha trovato i contenuti interessanti. Ovviamente il grosso dei visitatori è italiano, con una distribuzione abbastanza omogenea nel territorio nazionale.

Non male per un sito senza manco una immagine, scritto probabilmente male, e dedicato solo a depositare i miei pensieri e gli appunti che ritengo utili.

 {jcomments off}

 

 

Martedì, 22 Dicembre 2015 21:27

Visualizzatore foto stile windows7 su windows10

Mi piace Windows10. E' un sistema nuovo, con funzioni nuove, facile da usare tutto sommato con una interfaccia nuova, che può piacere o meno, ma che mantiene in background ancora tante cose del vecchio pannello di controllo... bisogna imparalo ad usare però.

Quando però ti scontri con chi, abituato a vedere e stampare le immagini in Windows xp si approccia al 10, cerca di visualizzare e stampare le foto, orfano della cara vecchia interfaccia impazzisce, e chiede di averla indietro. Apparentemente non bastano pochi clic di mouse per riuscirci, ma ce la si fa.

Volete il caro vecchio "visualizzatore anteprime immagini e fax"? Ecco come si fa.

Con l'arrivo del nuovo HP il vecchio acer travelmate è di troppo oramai, e quindi mi appresto a venderlo, sperando di tirarci su un'ottantina di euro. Per venderlo però è il caso che l'hard disk venga formattato per bene, in modo da non lasciare alcuna traccia recuperabile di sè... non che abbia 'sti segreti, ma non si sa mai.

L'operazione si esegue scrivendo tutti zeri in ogni blocco del disco, o anche dei numeri totalmente casuali, cosicché non sia possibile estrarre alcuna informazione precedentemente immagazzinata al loro interno. In teoria nemmeno questo è un metodo sicuro, e dicono che ci vogliono almeno 7 passaggi, e che comunque la traccia magnetica è leggibile....ma se devo solo formattarlo per bene, per poi rimetterci il software di fabbrica, va bene così.

Linux offre il potentissimo e potenzialmente pericoloso comando dd per fare questo tipo di operazioni, e di guide ce ne sono tante, tra cui questa, da cui ho preso spunto per iniziare. Tuttavia ho incontrato un problemino che mi va di scrivere, ed eccomi qui.

Mi è capitato di dover eseguire l'operazione di upgrade e reinstallazione da zero di Windows 10 su un pc HP con 7 preinstallato. Dopo l'aggiornamento a 10 sono quindi andato ad avviare da DVD e rimuovere la partizione con 7 per la nuova installazione.

Tuttavia è apparso un messaggio di errore per cui "non è possibile installare su questa partizione perchè windows10 si installa solo su dischi con tabella partizione GPT e tu hai una MBR".  E MO?

Mercoledì, 09 Dicembre 2015 15:45

Virtualbox e USB

Articolo flash. Dopo avere reinstallato il sistema e la virtualbox 5.10, dopo avere scaricato ed installato l'extension-pack, dopo avere installato le guest addiction....ancora non mi funzionava la USB! Fondamentale per usare il cellulare, lo scanner, le pennette.... il problema?

Come detto altrove, nel nuovo HP di casa, sono presenti le due schede da titolo, ovvero la Intel i9600 (o HD4600 se preferite) integrata nel processore i5 di INTEL e la ATI R5 330M (o HD 8600M, come rivelato da terminale Linux). Chi usa Linux lo sa, le schede ATI creano sempre casino, mentre le NVIDIA hanno un ottimo supporto a Linux, ma avendoci queste due, con queste dobbiamo combattere. Dopo alcuni tentativi e molta ricerca in rete ho capito che il problema è fare in modo che il sistema Linux si accorga di avere due card grafiche (una integrata (IGD) e una Discreta (DIS), fargli capire quali sono i driver per l'una e per l'altra, e fare in modo da poter scegliere quale usare. Inizialmente, dopo l'aggiornamento della distribuzione Mint 17.3 al kernel 3.19 ho avuto una funzionalità minima del sistema e non mi andava di perdere tempo con la scheda grafica...ma che ci volete fare, se usate un sistema Linux amate le sfide, quindi...vediamo come è andata a finire.

Giovedì, 03 Dicembre 2015 09:35

Installare Linux, operazione mai banale

Ebbene si, dopo 10 anni è arrivato il momento di cambiare PC. Non che il caro vecchio ACER Travelmate 4233 andasse poi così male, ma il core duo T5500, anche con 3 Gb di memoria inizia a faticare un pò nell'editing foto, il caro firefox fatica a gestire le pagine più pesanti, e soprattutto lo schermo inizia a diventare un pò piccino. Quindi compro un bel portatile nuovo, e chiaramente il primo pensiero corre al pinguino...

Pagina 5 di 8
Annuncio pubblicitario by google

Questo sito utilizza cookies per amministrare autenticazioni, navigazione, statistiche di accesso e/o altre funzioni. Continuando la navigazione nel sito acconsentite che questi tipi di cookie vengano memorizzati nel vostro dispositivo.

Visualizzare la Politica sui Cookies

Visualizzare il Documento della Direttiva sulla e-Privacy

Avete Rifiutato i cookies. Questa decisione puo'essere modificata.

Avete acconsentito all'uso dei cookies. Questa decisione puo' essere modificata.